“Steel From Your Brow” reviewed on Sentireascoltare

by Grizzly Imploded

Ha molto a che fare con la no-wave, con i contorsionismi ritmici e le degradazioni chitarristiche – per non dire, ovviamente, di una dimensione avant-noise, di ricerca sul suono e sulla sua contrazione – l’esperienza Grizzly Imploded, nome che chi traffica con l’underground più avventuroso non può non conoscere.

Francesco Gregoretti, Maurizio Argenziano e Sergio Albano – qui supportati dalla presenza in una traccia della francese Gaelle Cavalieri (voce in Flowed Out Of The Cyclones Waking To Lightning Jolts) e dall’impegno della label italo(di nascita)-berlinese(di residenza) Metzger Therapie e del suo mentore Giuseppe Capriglione – mettono in scena un cataclisma sonoro che riprende molte traiettorie del sottobosco noise & avant mondiale, Sightings su tutti, per lo meno per la consonanza strumentale standard e per la foga “rock”, ma ne offrono pure una versione decaduta, dispersa, polverizzata e implosa, tanto per rimanere al suggerimento insito nella sigla scelta.

Non perdendo mai quel nervosismo di base – tutto nervo e spasmo lo definivamo all’altezza del nastro Threatening Fragments From Four Boulders per Sincope e non vediamo perché cambiare idea ora – Steel From Your Brow va di catalessi noise (Surrounded By Dark Poplars) mantenendo sempre viva sotto le ceneri quella urgenza distruttiva che, per chi scrive, ha sempre contrassegnato le musiche del trio partenopeo; oppure accende l’afasia ritmica (l’iniziale Shells Speaks Aloud) che contorce il “rock” su se stesso, aggrovigliandone le fondamenta, o ancora dando forme (ehm) compiute ai deliqui (anche vocali e opera di Sergio Albano) più stravolti e sfibranti come in Full Of Flames.

Pesante e minaccioso come un grizzly, imploso come una catarsi al rovescio, Steel From The Brow è un ottimo termometro per comprendere lo stato dell’underground italico più estremo.

http://sentireascoltare.com/recensioni/grizzly-imploded-steel-from-your-brow/

Advertisements